Quando i primi eReader hanno fatto la loro comparsa nel mercato, molti non avrebbero scommesso sul loro successo. Agli amanti della lettura, leggere un libro digitale sembrava poco affascinate. A distanza di anni, da quando Amazon ha lanciato sul mercato Kindle, sono sempre di più quelli che scelgono la lettura digitale. C’è chi lo sceglie per comodità. Grazie alle dimensioni ridotte (169 x 119 x 10,2 mm per 191 grammi) permette di avere sempre con sé migliaia di libri. Chi ama la lettura in lingua originale viene aiutato nella lettura dai dizionari già presenti all’interno. Chi ama molto leggere, ma ha la casa piccola, lo apprezza perché può acquistare tutti i libri che vuole senza poi doverli riporre in scatoloni ingombranti. E chi deve sempre lottare con le proprie finanze può godere di testi gratuiti o che costano meno di un euro. Anche la vista non ne risente. I display studiati per i lettori non hanno nulla da invidiare alla carta, anzi permettono di ingrandire il testo per non affaticare gli occhi. Ma se questi sono i vantaggi, bisogna tenere conto degli svantaggi. I display non sono a colori, a meno che non si scelga la versione tablet. Bisogna ricordarsi di ricaricarlo. Potrebbe succedere che tra anni i nostri libri non siano più leggibili. Il progresso digitale ha visto sparire diversi supporti, anche il formato eBook potrebbe essere uno di questi. Inoltre l’eReader non sanno di “carta stampata”. Quell’odore di libro nuovo che tutti i lettori amano. A questi inconvenienti si può far fronte. Io personalmente non ho smesso di acquistare libri cartacei. Utilizzo Kindle per leggere libri in lingua o libri di “passaggio”, quelli che letti una volta non si leggono più. Acquisto i libri che desidero tenere e avere anche tra 10-20 anni o più. Ogni dispositivo che accompagna la nostra vita diventa una risorsa se utilizzato nella maniera corretta. Se grazie alla digitalizzazione qualche ragazzo in più si avvicina alla lettura, ben vengano gli eReader. Magari sotto l’albero al posto di giochi costosi ma poco educativi!

stefania simonato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...