ways-to-give-back-feature.jpg

È passata una settimana da quando mia mamma se n’è andata. Dopo una lunga malattia durata 6 anni e mezzo. Quando una famiglia viene messa alla prova dalla sofferenza, ci sono tante domande che non  trovano risposta, ci sono momenti di sconforto e attimi di speranza. Il tuo atteggiamento cambia.

A volte sei nervosa senza sapere il perché. A volte reagisci ai piccoli problemi quotidiani in maniera eccessiva. Vai quasi fuori di testa e ti scagli contro gli altri diventando pesante, polemica e irascibile. Ti arrabbi per cazzate e fai più caso al comportamento altrui.

Poi la situazione si aggrava. Vedi una persona cara provare un dolore immenso che non sai come togliere. Allora inizi a sperare che almeno, se non c’è più nulla da fare, tutto finisca presto. Speri che se ne vada nel modo più dolce possibile e così è stato.

Quando arriva il momento però il vuoto e la mancanza si sentono. Eccome! Non si è mai preparati abbastanza. Ed è sempre difficile accettare l’idea di non vedere più una persona cara, soprattutto se è la tua mamma. Colei che ha lottato per averti e ti ha amato tanto. Sono in questi momenti difficili che ancora una volta la vita ti sorprende. Trovi una forza che non sapevi di avere e affronti tutto con coraggio. Trovi l’affetto di tante persone, anche di quelle che credevi “lontane”.

Un’amica mi ha detto: “Sono in questi momenti che si vede chi tiene veramente a te”. Verissimo! Durante gli ultimi mesi e in questi giorni di lutto ho visto la commozione di molte persone, anche di quelle che non avrei mai pensato. Purtroppo ho visto l’allontanamento di altre. Ognuno reagisce a modo suo e secondo la sua coscienza. Ho perso degli amici che non sono riusciti a sopportare i miei sfoghi continui. Ne sono arrivati altri.

Quando ti trovi di fronte alla morte, cambi atteggiamento verso la vita. Capisci che un “scusa”, un “grazie”, un “mi dispiace” ha più valore. Dai meno importanza alle sciocchezze. Non vale la pena di correre dietro alla gente che non se lo merita e di rodersi perché non si può costringere nessuno a comportarsi come vuoi tu. La vita è troppo breve per sprecarla tra rancori, cattiverie, pentimenti. Cerchi quindi di guardare oltre e di donare di più a chi incontri. Un sorriso, una parola buona, una spinta di coraggio, una mano tesa. Tutto serve!

Mamma Natalina in questo era maestra. Donava tanto non solo alla sua famiglia ma10gruppi0028 copia.JPG anche agli altri. Ci ha abituati a condividere. Non c’era persona che veniva a trovarla verso l’ora di cena che se ne andasse senza aver cenato. Era sempre pronta a fare del bene e ad aiutare chi aveva bisogno. Affrontava tutto con coraggio. Pensate che dopo una seduta di chemioterapia lunga 6 ore, tornava a casa e si metteva subito a fare i lavori domestici o a curare il giardino che tanto amava. Non si lamentava mai. Non le piaceva mettersi in mostra o essere adulata. La vita purtroppo non è sempre stata buona con lei. Ha dovuto anche affrontare la morte di 3 figli appena nati.  Non si è mai arresa e ha imparato a combattere.  Una guerriera fino alla fine. Dicono che “mamma” sia sinonimo di “amore”. Mamma Natalina ne ha donato tanto. E  continuerà a farlo. Lei è ancora presente con il suo esempio nelle persone che l’hanno conosciuta e vivrà nei ricordi. Perchè, come dico sempre, chi muore non è sparito ma ha soltanto cambiato dimensione. Non possiamo più vederlo fisicamente ma spiritualmente ci sarà sempre accanto. Scommetto che saprà darmi il giusto consiglio anche da lassù.

Buon viaggio Mamma Natalina e grazie per tutto quello che hai fatto e continuerai a fare per tutti noi.

stefania simonato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...