La premiazione della Quarta Ragunanza di Poesia e fotografia a Villa Pamphilj

Villa Pamphilj.jpg

Domenica 28 maggio 2017 dalle ore 10.30 nel parco di Villa Pamphilj, presso la Cascina del Bel Respiro, antica vaccheria dei Principi Pamphilj, ingresso di Via Vitellia 102, a Roma, si terrà la cerimonia di premiazione della Quarta Ragunanza di poesia e fotografia. L’evento ha l’intento e l’obiettivo di ricordare i raduni organizzati da S.A.R. Cristina di Svezia. La Giuria composta da Roberto Ormanni (Presidente di Giuria), Michela Zanarella (Presidente del Premio), Giuseppe Lorin, Dario Amadei, Elena Sbaraglia, Fiorella Cappelli, Lorenzo Spurio, Alessandro Bagnato ed Eduardo Fiorito ha decretato i vincitori, dopo attenta valutazione delle opere pervenute da ogni regione d’Italia e anche dall’estero. Per la sezione poesia a tema natura prima classificata Manuela Magi con la poesia ‘Poi di notte’, per la sezione libro edito prima classificata Katy G con “Firmato tua F”. Tra i premiati al secondo posto per la sezione natura Gianni Di Giorgio, terzo posto a Marco Marra, menzioni d’onore a Sebastiano Impalà, Luciana Raggi, Oscar Sartarelli, Fernando Della Posta, Franca Donà, Agostino Barletta, Carla Abenante, Angelo Ricotta. Al secondo posto per la sezione libro edito Claudia Piccinno, terzo posto per Vinicio Salvatore Di Crescenzo, menzioni d’onore a Sebastiano Impalà, Christian Ronchetti, Melchiorre Carrara, Anna Manzo, Ornella Fiorentini, Maria Luisa Mazzarini, Claudio Alciator. Premio per la sezione fotografia a Paola Panatta. Il Trofeo Euterpe è stato assegnato da Lorenzo Spurio, presidente dell’Associazione culturale Euterpe a Laura De Luca. Premio Presidente Le Ragunanze a Roberto Colonnelli. Tra gli ospiti si riconferma una presenza nota alle Ragunanze, ci sarà il Maestro Gianni Mirizzi e la sua fisarmonica, cantautore, musicista e insegnante. Ospite l’attrice Chiara Pavoni che presenterà un monologo dedicato alle spose bambine, l’attore Corrado Solari, per la danza Ginevra De Maffutiis, Brenda Riccio, Valeria Barsi, Katry Himalay, Luisanna Arias Romero. Non mancheranno ulteriori sorprese, con altre gradite presenze.  L’evento è patrocinato dal Consiglio regionale del Lazio, da Roma Capitale Municipio XII, dall’ Ambasciata di Svezia in Italia ed è promosso da A.P.S. Le Ragunanze in collaborazione con Aps Bel Respiro, Magic BlueRay, Golem Informazione, Associazione Culturale Euterpe, Le Mezzelane Casa Editrice, Da Ischia l’Arte – DILA, Radio doppio Zero e Zaccardi Hotel.

michela zanarella

Michela Zanarella: l’italiana del Naji Naaman’s Literary Prizes 2016

Più di 2000 partecipanti, provenienti da 63 paesi diversi per 33 lingue e dialetti parlati. Sono questi i  numeri del Naji Naaman’s Literary Prizes 2016. Un premio voluto da Naji Naaman, umanista, scrittore e promotore culturale che ha come missione la diffusione della cultura in modo gratuito. Tra tutti questi partecipanti l’unica italiana ad aggiudicarsi il prestigioso premio è stata Michela Zanarella con la  poesia Tragicamente Rosso, portata al premio con la traduzione inglese (Tragically Red) di Leanne Hoppe. Un successo tutto italiano di cui andare fieri. In Italia la poesia molto spesso non ottiene la giusta attenzione. Si guarda più alla prosa, ai romanzi, alla saggistica o alla manualistica. Nonostante siamo il paese che ha visto grandi poeti e continua a vederli, la nostra preferenza cade sempre sulla prosa. Un premio come questo, dove spicca un’italiana, ci fa capire come la poesia in Italia può e deve ritornare in auge. stefania simonato